Direzione Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e per i Reparti Speciali della Polizia di Stato

La struttura incardina le quattro principali Specialità della Polizia di Stato: la Polizia Stradale, la Polizia Ferroviaria, la Polizia Postale e delle Comunicazioni, la più giovane delle quattro. Circa il 25% degli organici della Polizia di Stato, che conta oltre 110.000 unità, è inquadrato nelle Specialità dipendenti dall'ufficio centrale.

Il compito istituzionale che le Specialità sono chiamate ad assolvere è la sicurezza dei trasporti, della frontiera e delle Telecomunicazioni. Gli operatori possiedono una elevata professionalità, grazie alla frequenza di specifici corsi presso istituti d'istruzione di Specialità. Ciascuna di esse fa capo ad un "servizio", diretto da un dirigente superiore, affiancato da due o più dirigenti responsabili delle divisioni in cui si articola.

Dal singolo "servizio" dipendono operativamente ed amministrativamente gli uffici periferici, contraddistinti da una presenza capillare e strategica sul territorio nazionale.

E' da questa presenza diffusa, oltre che dal quotidiano lavoro a difesa delle istituzioni ed al servizio del cittadino, che nasce la consapevolezza dell'importanza del rapporto delle Specialità con la collettività: in tale prospettiva le risorse telematiche disponibili attraverso Internet, non possono che aiutarci ad offrire un servizio qualitativamente rinnovato di informazione e di immediato supporto alle esigenze personali e sociali.

SERVIZIO REPARTI SPECIALI Si occupa dei reparti e unità speciali della Polizia di Stato.

· Prima Divisione
Provvede agli affari relativi ai Reparti Mobili della Polizia di Stato, ed in particolare, l'art. 10, comma 2, lett. a), del D.L. 29 dicembre 2003, attribuisce competenze in materia di "coordinamento e pianificazione generale dei reparti mobili limitatamente agli aspetti di competenza - organizzazione e funzionamento dei predetti reparti - studio e sperimentazione delle attrezzature speciali - proposte di programmi addestrativi e di aggiornamento".

· Seconda Divisione
Tratta del supporto territoriale e degli affari relativi ai Reparti volo.

Terza Divisione
Le attribuzioni istituzionali e le competenze proprie della terza Divisione indicate alla lettera c) dell'art. 10 del D.I. del 21.06.2003, prevedono il ".... coordinamento e pianificazione delle squadre nautiche, dei reparti a cavallo e cinofili, dei nuclei artificieri, dei tiratori scelti e del personale specializzato della Polizia di Stato nella difesa nucleare, biologica, chimica (NBC) - organizzazione, funzionamento delle predette unità e relative strategie di impiego delle risorse umane e strumentali assegnate - studio e sperimentazione delle attrezzature speciali - individuazione delle esigenze e delle caratteristiche dei natanti, degli equipaggiamenti speciali e di bordo - documentazione nautica - Nucleo sommozzatori della Polizia di Stato - proposte di progammi addestrativi e di aggiornamento professionale...".

Nell'ambito della terza Divisione vi sono Sezioni con competenze specifiche:

I Sezione - Settore Nautico
- Cura la gestione del personale in merito:
. alla redazione dei rapporti informativi per il ruolo Ispettori, Sovrintendenti, Assistenti e Agenti nonché del personale della terza Divisione, del Centro Nautico e
Sommozzatori di La Spezia, del Centro di coordinamento per i servizi a cavallo della Polizia di Stato;
. all'acquisizione ed inoltro delle istanze dei dipendenti della Polizia di Stato corredate dalla relazione sull'onorevole servizio prestata dal dipendente volta alla
attribuzione della medaglia al merito di servizio e/o croce per anzianità di servizio;
. alla redazione della programmazione trimestrale per aggiornamento professionale del personale navigante;

- Provvede alla formalizzazione di incarichi del personale navigante in seno alle squadre nautiche mediante:
1) Redazione dei decreti di nomina e/o di revoca di comandante di squadra nautica e di comandante di unità navale;
2) Comunicazione al Servizio TEP per l'attribuzione delle indennità di comando e di navigazione.

- Emana direttive inerenti l'attività nautica e subacquea del personale navigante della Polizia di Stato;
- Cura la corrispondenza con l'Ufficio dipartimentale competente in merito a problematiche su impiego e/o incarichi del personale navigante dalle varie OO.SS.
- Ha contatti con Centro nautico e sommozzatori di La Spezia e la Direzione Centrale per i servizi tecnico-logistici e della gestione patrimoniale per il ripristino efficienza delle unità in avaria;
- Ha contatti con gli uffici richiedenti l'aggregazione del personale navigante, dei sommozzatori o delle unità navali e provvede alla redazione delle disposizioni per l'invio in missione del personale o delle unità navali;
- Provvede ad elaborazioni di grafici concernenti l'operatività delle squadre nautiche e sommozzatori con raffronti delle attività delle squadre sul breve e lungo periodo corredati da relazioni illustrative;
- Raccoglie ed elabora dati relativi al fabbisogno tecnico logistico delle squadre nautiche e sommozzatori.

II Sezione - Settore Cavalieri - Cinofili - Tiratori scelti
- Cura la gestione del personale cavaliere, cinofilo e tiratore scelto mediante:
1) redazione di pareri agli uffici dipartimentali competenti in merito a domande di trasferimento del personale specializzato;
2) redazione di pareri agli uffici dipartimentali competenti in merito a domande del personale della Polizia di Stato per la partecipazione ai corsi di specie.
- Cura la corrispondenza con l'ufficio dipartimentale competente in merito a problematiche su impiego e/o incarichi del personale navigante sollevate dalle varie OO.SS.
- Per le missioni del personale cavaliere, cinofilo, tiratore scelto, ha contatti con gli ufficio richiedenti l'aggregazione del personale specializzato e provvede alla redazione delle disposizioni per l'invio in missione del personale, dei quadrupedi e/o delle attrezzature necessarie;
- Cura l'equipaggiamento del personale di specie mediante:
1) richiesta del materiale in base al fabbisogno segnalato dalle varie specialità;
2) redazione di proposte per l'acquisto di nuovo equipaggiamento per il personale di specialità;
3) redazione di pareri tecnici in merito ad acquisto di nuovo equipaggiamento.

III Sezione - Artificieri-NBCR - Settore Corsi

Il settore Artificieri-NBCR:
- Cura la gestione del personale artificiere mediante redazione di pareri agli uffici dipartimentali competenti in merito a domande di trasferimento del personale specializzato;
- Cura la corrispondenza con l'ufficio dipartimentale competente in merito a problematiche su impiego e/o incarichi del personale artificiere, sollevate dalle varie OO.SS.
- Per le missioni del personale artificiere ha contatti con gli uffici richiedenti l'aggregazione del personale specializzato e provvede alla redazione delle disposizioni per l'invio in missione del personale e/o delle attrezzature necessarie;
- Cura l'equipaggiamento del personale di specie mediante:
1) richiesta del materiale in base al fabbisogno segnalato;
2) redazione di proposte per l'acquisto di nuovo equipaggiamento per il personale di specialità;
3) redazione di pareri tecnici in merito ad acquisto di nuovo equipaggiamento.

Il Settore Corsi:
- Ha contatti con gli uffici compartimentali competenti e/o enti esterni per la programmazione annuale dei corsi di specialità;
- Emana la redazione del programma dei corsi;
- Provvede alla redazione per l'ufficio dipartimentale competente della richiesta del bando di concorso;
- Raccoglie le istanze prodotte dal personale della Polizia di Stato;
- Provvede alla stesura della graduatoria ai fini delle convocazioni per le visite psico-attitudinali e successivo inoltro all'ufficio dipartimentale competente;
- raccoglie i risultati delle visite psico-attidudinali;
- Provvede alla redazione degli elenchi dei vincitori e alla trasmissione dell'elenco all'ufficio dipartimentale competente per la convocazione del personale alla partecipazione ai corsi di specie.

23/06/2015
(modificato il 11/12/2015)


Parole chiave: