Rapina e aggressioni, smantellata 'Baby gang' a Ferrara

La Polizia di Stato di Ferrara ha individuato tutti i componenti di una baby gang dedita a rapine ed aggressioni in danno di coetanei. Quattro gli indagati per rapina, furto e lesioni, tre ragazzini di origini marocchine e un italiano (per due degli stranieri è stata decisa la custodia cautelare in comunità). I 4 erano il piccolo "branco" che rapinava e derubava ragazzini, loro coetanei, ma anche bambini di soldi e cellulari, con aggressioni anche fisiche, che avvenivano nei pressi dei Mc Donalds di piazza Trento Trieste in pieno centro città o in quello di via Modena e anche nei pressi di una discoteca sempre in via Padova, frequentata perlopiù da minorenni. Dopo le indagini attivate dalla denuncia (parziale) di alcune vittime e dei loro genitori (molti minorenni non lo hanno fatto per paura di ritorsioni) la Polizia di Stato di Ferrara ha individuato tutti i componenti della baby gang dedita a rapine ed aggressioni in danno di coetanei. Le indagini condotte dalla Squadra Mobile di Ferrara nell'ambito dell'operazione Drive In hanno consentito di individuare il gruppo degli autori della rapina (avvenuta la sera di San Silvestro 31 dicembre 2014) e delle aggressioni (dal mese di dicembre 2014, sino al mese di febbraio 2015). Il gruppo aveva dato vita un una vera e propria banda di criminali adolescenti, spiegano gli inquirenti, che, agendo in branco, hanno commesso le gravi aggressioni senza alcun apparente motivo o a scopo di rapina in danno di vittime coetanee o poco più che bambini. Per due degli stranieri, autori della rapina, la Procura dei minorenni ha disposto la misura cautelare del collocamento in comunità.

11/04/2015
(modificato il 13/04/2015)


Parole chiave: