Milano: intitolazione posto di polizia ferroviaria

Si è svolta questa mattina a Milano presso la stazione ferroviaria di Lambrate, l’intitolazione del posto di polizia ferroviaria in memoria dell’appuntato Mario Pastor.

Alla cerimonia erano presenti Autorità civili e militari e i familiari dell’appuntato.

Conclusi i discorsi del Questore di Milano, Marcello Cardona e quelli del direttore del servizio polizia ferroviaria Armando Nanei , del dirigente del Compartimento Maria Cervellini e del rappresentante di Rete ferroviaria Italiana Franco Fiumara, il figlio di Pastor , Roberto ha provveduto alla scopertura della targa.

 

Mario Pastor: la storia

Morì il 30 Novembre del 1972, travolto da un convoglio ferroviario allo scalo merci di Milano-Smistamento.
L’appuntato Pastor, insieme ad un collega era diretto a piedi verso uno dei piazzali dello scalo merci, per iniziare il pattugliamento interno dell’area. Per raggiungere il piazzale i due poliziotti avrebbero dovuto percorrere circa cinquanta metri di binari.

Erano giunti a circa metà del percorso quando l’appuntato Pastor si accorse dell’arrivo del treno proveniente da Treviglio. Comprendendo che il convoglio li avrebbe travolti, Pastor si gettò sul collega spingendolo fuori dai binari ma venne investito ed ucciso dal locomotore.

Mario Pastor lasciò la moglie e tre figli.
Fonte: www.cadutipolizia.it

20/03/2017
(modificato il 27/03/2017)